Tutti contro tutti : vi sveliamo cosa č successo nel back stage

Naviga : EVENTI / BACKSTAGE
Autore : Luisa Nardelli






Intervista Esclusiva ai protagonisti di "Tutti contro tutti" che ci svelano alcuni particolari inediti avvenuti nel back stage del film. Debutto alla regia di Rolando Ravello  che affronta, ribaltandolo in chiave comica, uno dei problemi dei palazzoni popolari di periferia delle nostre città. Protagonisti di questa guerra tra poveri che si scatena per riconquistare il diritto inalienabile ad avere una casa sono lo stesso Ravello (nei panni di Agostino), la bella Kasia Smutniak (Anna) e Marco Giallini (Sergio).
 Tutto inizia in un giorno di festa, la prima comunione del figlio Lorenzo, con tutta l´agitazione che accompagna un giorno così, in un modesto appartamento di periferia. Il vestito buono, il rinfresco per festeggiare con i parenti un grande avvenimento. Chi avrebbe mai potuto pensare che tutti allegri dopo la cerimonia, Agostino, sua moglie Anna, il caustico Nonno Rocco, i due figli Erica e Lorenzo accompagnati da tutta la famiglia del cognato, Sergio, Romana e i loro figli Rossana e Luca, arrivati sul pianerottolo, avrebbero trovato la porta chiusa, la serratura cambiata e degli sconosciuti dentro la propria abitazione. Gli avevano rubato casa, pratica diffusa nelle case  popolari delle nostre città. Inizia cosi una guerra epocale e tragicomica tra poveri, o forse sarebbe meglio dire tra nuovi poveri, per la riconquista di un diritto inalienabile, il diritto ad una casa.