Michela Coppa:ecco il nuovo trend per fare shopping

Naviga : PEOPLE / MICHELACOPPA
Autore : Lucia Nadelli






Dove c’è Michela Coppa c’è sempre un tocco di glamour , tra un servizio fotografico e l’altro  e i mille impegni di lavoro Michela ha deciso di raccontarci personalmente una nuova tendenza nel fare shopping.

Il consumatore, così siamo definiti , è l’anima del commercio e per questo viene studiato e analizzato nei suoi più piccoli comportamenti . E’cosa risaputa che anche l’umore interferisca con i nostri desideri e di conseguenza con quello che compriamo ecco perché nasce a Milano la prima Interactive Shopping Experience per Stati d’Animo.

I’ M you, è la sintesi del messaggio di M Collective, il rivoluzionario concept store multibrand che porta a Milano un nuovo modello di shopping experience che pone al centro l’individuo, i propri stati d’animo e lo stile che lo distingue.Io sono te, perché il Collettivo di artisti, designers e stylists che compongono M Collective ha immaginato un ambiente dove l’o­erta potesse rappresentare non solo la propria creatività, ma anche interagire con gli stati d’animo della persona.Lo store di Viale Regina Giovanna 1 è infatti diviso in tre aree: MINUS, MUCH e MORE, ambienti dove ogni oggetto si inserisce per il mood che rappresenta e interpreta, sia questo un oggetto di moda, design, technology o food.Se parlassimo per hashtag: Minus come minimal, bianco e nero, less, equilibrio, plain / Much come sofisticato, basic chic, elegant, handmade, charmant / More come swag, esagerato, playful, futuristico, entusiasta,stravagante.

La persona può vivere quindi all’interno di M Collective store un’esperienza di shopping per stato emotivo,diversi ambienti ledwall trasmettono delle videografiche associate agli statid´animo realizzate da Caimbra, ma anche una rivoluzionaria interazione con il Collettivo tramite styletouch-wall interattivi.All’interno dello spazio inclusi i camerini infatti sono presenti diversi schermi touch ad alta tecnologia che permet-tono, avvicinando il cartellino del prodotto al monitor touch, di comunicare ed interagire con il Collettivo.

Lo schermo, infatti, restituisce una descrizione del brand, le taglie e i colori disponibili in store e il suggerimento di abbinamenti da parte di fashion stylists e bloggers che compongono lo sta­ff di M Collective.Per la prima volta, lo store ‘parla’ con la persona non solo tramite i suoi shop assistants, ma anche attraverso i suggerimenti virtuali degli attori che formano il Collettivo allo scopo di comunicare il vero valore dei prodotti. Raccontare l’autentica storia di ogni brand, la nascita e lo sviluppo di un oggetto restituisce infatti al cliente il concetto di real value, che non si riduce al ‘quanto costa  bensì si definisce in base a ‘quanto vale’:non un negozio luxury, non un low-cost ma un real value store.

Buona visone.







foto instagram @michelacoppa